Diritti e Doveri dei partecipanti

Al giovani che saranno inseriti nei percorsi di Leva Civica Regionale sono garantiti:

  • un progetto formativo individuale; 
  • un rimborso spese mensili pari a 433,80 euro erogato entro 30 giorni dalla chiusura di ogni bimestre (fatto salvo il caso di lavoratori sospesi e comunque precettori di forme di sostegno al reddito, in quanto fruitori di ammortizzatori sociali). L'indennità di partecipazione forfettaria costituisce reddito assimilato ai sensi dell’art. 50 comma 1 del TUIR); 
  • la Certificazione Unica finale;
  • la certificazione delle competenze eventualmente acquisite durante il periodo di tirocinio, con riferimento al QRSP (Quadro Regionale degli Standard Professionali) della Regione Lombardia. Tale certificazione è rilasciata in caso di partecipazione del 75% delle ore di formazione d’aula e comunque del 70% della durata complessiva del progetto, nonché del superamento di una prova d’esame finale);
  • l’apertura di una propria posizione INAIL e di una copertura INAIL;
  • una copertura assicurativa per infortunio, morte e RC verso terzi comprese le spese mediche per infortunio;
  • le comunicazioni (avvio e cessazione) previste a norma di legge.




Durante lo svolgimento del progetti i giovani sono tenuti a:
  • svolgere le attività previste dal progetto formativo individuale;
  • rispettare le norme in materia di igiene, sicurezza e salute sui luoghi di lavoro;
  • mantenere la necessaria riservatezza per quanto attiene ai dati, informazioni in merito a persone, processi produttivi e prodotti, acquisiti durante lo svolgimento di Leva Civica Regionale;
  • partecipare alla formazione d'aula;
  • svolgere le attività previste secondo gli orari e le modalità indicate dalla sede in cui operano.